Elogio alla sostenibilità

“…Improvvisamente ho capito che voi non siete dei veri mammiferi: tutti i mammiferi di questo pianeta d’istinto sviluppano un naturale equilibrio con l’ambiente circostante, cosa che voi umani non fate. Vi insediate in una zona e vi moltiplicate, vi moltiplicate finché ogni risorsa naturale non si esaurisce. E l’unico modo in cui sapete sopravvivere è quello di spostarvi in un’altra zona ricca. C’è un altro organismo su questo pianeta che adotta lo stesso comportamento, e sai qual è? Il virus. Gli esseri umani sono un’infezione estesa, un cancro per questo pianeta: siete una piaga.”– Agente Smith (Matrix 1999)

La sistematica aggressione all’ambiente e le sue conseguenze nei confronti della qualità della vita e del benessere delle persone di oggi e di domani evidenziano la stretta relazione esistente tra diritti umani e ambiente e l’urgenza di una profonda revisione dell’attuale modello di sviluppo. I dati e le conoscenze scientifiche oggi a disposizione rilevano infatti, con sempre maggiore puntualità, l’insostenibile sfruttamento dei beni comuni ambientali (acqua, aria, suolo, energia, biodiversità) e i pesanti impatti che l’inquinamento e il degrado delle risorse naturali hanno sulla salute e sulle condizioni di vita delle persone e delle comunità.

La domanda da un milione di dollari è come si fa ad essere sostenibili oggi che siamo immersi in un meccanismo consumistico e inquinante perpetuo?

A livello personale sono importanti tutte le piccole azioni ripetute fino alla nausea, che puntano a ridurre l’uso della macchina, riciclo, ridurre l’impatto energetico dell’abitazione ecc.

Per ridurre il nostro impatto ambientale oltre che ri-pensare a come scaldarci (fotovoltaico, solare) e muoverci(auto elettriche), dovremmo ri-vedere quello che mettiamo nel piatto:

l’agricoltura ha una responsabilità fondamentale nel riscaldamento climatico in quanto è la prima causa di deforestazione mondiale per fare spazio a monocolture e allevamenti e l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici ha sconvolto e inquinato ecosistemi e reti alimentari.

E’ da poco passato l’Earth Day 2021, e noi come Voci in Transito condividiamo e abbracciamo il manifesto proposto dall’Associazione ambientalista Terra! Per creare dei sistemi agricoli più sostenibili:

Associazione Terra! “12 passi per la terra (e il clima)” Proposte:

– Rigenerare l’agricoltura aumentando il sequestro di carbonio e la fertilità del terreno

– Ripensiamo l’allevamento industriale: cambiare gli attuali modelli di produzione e consumo di carne per ridurre le emissioni globali di gas climalteranti

– Riduciamo le diseguaglianze climatiche: investire nell’irrigazione efficiente e nell’adattamento delle colture al clima per evitare una crisi alimentare ed economica

– Non avveleniamo il cibo: ridurre l’uso di pesticidi per decontaminare l’agricoltura

– Tutelare la biodiversità per salvare le api e gli altri
impollinatori dall’estinzione

– Rimettiamo i semi in mano al contadino: garantire i diritti degli agricoltori alle sementi,
contro il monopolio del nostro cibo

– Accorciamo la filiera: ridurre il commercio globale, rafforzando la produzione e gli scambi territoriali

– Vietare e le pratiche sleali della grande distribuzione, contrastare il caporalato e ridurre l’impatto ambientale dei prodotti.

– Sprechiamo meno, mangiamo meglio: educare a un consumo responsabile e contrastare le perdite alimentari lungo la filiera

– Uso dell’agroecologia: innovare le pratiche agricole per un approccio alla terra più giusto e tecniche sostenibili

Accelerare il ricambio generazionale e la riconversione ecologica supportando, sostenendo e formando i nuovi agricoltori

Avviciniamo cibo e città: costruire politiche alimentari urbane per governare
la transizione ecologica del sistema alimentare

Fonte: WWF/FederBio/Associazione Terra!

Come affermano diversi studi l’Italia per la sua posizione geografica è più soggetta al surriscaldamento globale, l’applicazione dei punti sopra elencati permetterebbe di far fronte ai problemi futuri legati alla povertà di raccolto e siccità, e ne trarrebbero beneficio sia gli agricoltori sia i consumatori con una filiera trasparente e dei prodotti migliori di vicina provenienza.

Scritto da AC

2 pensieri su “Elogio alla sostenibilità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...