Perdere la terra sotto i piedi

Il 5 dicembre ricorre la Giornata mondiale del suolo.

Essa venne istituita nel 2014 dalla Food and Agricolture Organization (FAO) per promuovere il ruolo vitale giocato dal terreno nello sviluppo e nel mantenimento della vita sul nostro pianeta.

Questa giornata ha come scopo principale la sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto al tema della tutela degli ecosistemi, fondamentali per la salute dell’umanità intera.

Noi di Voci in Transito vogliamo anche ricordare, in questa occasione, che in Italia c’è un disegno di legge sul consumo di suolo ancora fermo in Parlamento, nonostante il problema sia gravissimo nel contesto italiano.

Qui la media del consumo di suolo negli ultimi 50 anni è stata tra i 6 ed i 7 metri quadrati al secondo. In termini assoluti, si stima che questo abbia intaccato ormai oltre 23.000 chilometri quadrati del nostro territorio (Dati del 2018).

Confidiamo anche stavolta che il Governo si prenda a cuore il problema, visto che i suoi cittadini sono sempre più afflitti da alluvioni, siccità e altri fenomeni legati ai cambiamenti climatici.

La riduzione del consumo di suolo aiuterebbe l’ambiente e tutti noi di conseguenza.

Bisogna ridare spazio alla Natura.

I Volontari di Voci in Transito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...