Pensieri dal sottosuolo…

Siamo immersi in una crisi sistemica senza precedenti.

Un mix letale che si verifica in questo tempo in cui noi viviamo, mangiamo, respiriamo e i miei coetanei creano nuove vite.

Una crisi sistemica data dalla pandemia non ancora debellata, ondate di calore estremo e siccità dovute ai cambiamenti climatici, inflazione, guerre e una importante crisi energetica.

Siamo all’inizio dell’era in cui la transizione sostenibile non è più un fatto rimandabile.

Per troppo tempo abbiamo sentito politici riempirsi la bocca di belle parole e firmare pile e pile di documenti senza alla fine fare nulla o troppo poco.

L’emergenza c’è ed è ora.

Per affrontare queste crisi a lungo termine, è richiesto un impegno politico solido e investimenti nella sostenibilità per rafforzare la resilienza delle nostre società.

Il 2023 si prospetta un altro anno molto difficile per tutti. Noi ancora daremo voce ai più deboli e terremo alta l’attenzione su cosa succede nel mondo a livello climatico.

Perché rimaniamo convinti del fatto che il disfacimento ecologico globale provocherà sempre più instabilità, vittime e proteste nelle società moderne.

In quel momento si potrà mettere in discussione il sistema capitalistico e il meccanismo di disuguaglianza che esso crea.

Ci vogliono anni per arrivare ad un risultato del genere e non è detto che ci si arrivi. Perché le persone sono ancora disposte ad accettare lo status quo per quanto insostenibile possa essere.

In qualche modo crea benessere su larga scala e questo ancora piace e pensiamo di non aver bisogno di un’alternativa.

Viviamo in un’epoca in cui dobbiamo invece trovare l’alternativa, porci dei limiti perché la terra ci comunica non troppo garbatamente che non ce la fa più.

Siamo troppi, con un sistema economico impattante a livelli stratosferici.

Dobbiamo agire ora per cercare di limitare tutto questo.

Non c’è altra possibilità.

L’inerzia politica è sempre più costosa e deplorevole, e a lungo andare ci porterà ad un pianeta inabitabile.

I volontari di Voci in Transito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...